Posso entrare? Le restrizioni Covid per Cambogia, Thailandia, Laos e Vietnam

Posso entrare? Le restrizioni Covid per Cambogia, Thailandia, Laos e Vietnam

Negli ultimi giorni il sudest asiatico ha deciso di allentare le restrizioni per l’ingresso ai turisti dovute al Covid, ci può quindi essere un po’ di confusione su cosa sia necessario fare per entrare nel paese scelto. Ricordando che le regole possono cambiare in fretta, di seguito un breve riepilogo per quanto riguarda i paesi di cui ci occupiamo, sempre ricordando che per avere notizie aggiornate e ufficiali è consigliato rivolgersi alle ambasciate ed ai consolati di riferimento.

Andiamo a vedere cosa serve per poter finalmente rientrare in questi meravigliosi paesi e godersi una assolutamente meritata vacanza di tutto relax. Aggiornamento al 22 marzo 2022.

Regole per viaggiare in Cambogia

Viaggiatori vaccinati in Cambogia:

  • Presentazione della prova di avvenuta vaccinazione con ultima dose fatta da almeno 14 giorni dall’ingresso in Cambogia. Sulla prova di vaccinazione, da presentare in formato fisico quindi si consiglia di stamparla, devono essere riportati nome del viaggiatore, tipo di vaccino e data delle vaccinazioni.
  • Si può richiedere il visto all’arrivo. Ufficialmente i confini di terra sono chiusi, tuttavia ci sono diversi report di persone che sono entrati in Cambogia dal Vietnam. Ufficialmente, comunque, i confini terrestri come detto sono ancora chiusi.
  • Assicurazione di viaggio, il punto su cui ci sono informazioni contrastanti a seconda delle fonti. La richiesta di sottoscrivere una polizza con Forte Assicurazione è stata tolta a novembre 2021. Ufficialmente non è richiesta alcuna assicurazione, che noi comunque consigliamo di fare. L’assicurazione Forte viene comunque indicata come raccomandata e sembra sia richiesta in caso di richiesta del visto presso le autorità consolari.
  • No PCR test prima dell’arrivo.
  • Nessun test antigene all’arrivo, anche se è raccomandato farlo prima della partenza.

Regole per i viaggiatori non vaccinati:

  • Possedere la prenotazione in un hotel ASQ (Alternative State Quarantine) oppure pagare un deposito di 2.000$ a persona presso una banca indicata dalle autorità come copertura delle spese legate alla quarantena. Attenzione perché diverse compagnie aeree chiedono il possesso di questa somma in contanti al momento dell’imbarco.
  • L’hotel può anche non essere scelto tra quelli indicati dal governo ma in questo caso i costi possono essere più alti.
  • Devono fare 14 giorni di quarantena.
  • Un test PCR sarà fatto al tredicesimo giorno di quarantena.
  • Chi ha avuto il COVID l’anno precedente dovrà seguire le procedure in baso al proprio stato di vaccinazione.

Chi in Cambogia sospetti di avere contratto il Covid deve chiamare il numero di emergenza 115.

Viaggiare in Thailandia: regole da aprile 2022

  • Bisogna richiedere prima della partenza il Thai Pass, link https://tp.consular.go.th/
  • Serve una prenotazione di almeno una notte in una struttura SHA Extra+ / AQ hotel
  • Chi non è vaccinato oppure non ha terminato il ciclo vaccinale deve entrare nel paese con il programma AQ (Alternative Quarantine)
  • Non è più richiesto un test Covid da effettuare prima della partenza (dal 1° aprile 2022)
  • Chi entra nel paese tramite Test&Go oppure Sandbox dovrà effettuare un test PCR all’arrivo.
  • Viene richiesto un test antigene fai da te al giorno 5 di permanenza, sarà monitorato dall’hotel.
  • Chi entra in Thailandia tramite Sandbox deve restare presso la struttura d’arrivo per 5 giorni.
  • Chi entra in Thailandia tramite Test&Go è libero di spostarsi nel paese dopo il primo test negativo
  • Viene richiesta un’assicurazione di viaggio dal massimale di almeno 20.000$.

Laos le regole Covid per entrare

  • Fino al 19 aprile 2022 ufficialmente i confini laotiani restano chiusi agli stranieri, speciali permessi possono essere dati per particolari categorie che vogliono entrare in Laos. Il sito per poter avere una lettera di autorizzazione è laogreenpass.gov.la.
  • Le autorità hanno tuttavia annunciato che dal 31 marzo entrerà in vigore l’esperimento Green Travel Zone International per i cittadini di 31 paesi, Italia inclusa.
  • Per poter entrare in Laos sarà comunque necessario prenotare il viaggio presso un tour operator autorizzato che inoltrerà la richiesta alle autorità
  • Una volta approvato il viaggio bisogna richiedere il visto presso il consolato laotiano più vicino.
  • Sarà richiesta prova di avvenuta vaccinazione con ultima dose fatta da almeno 14 giorni dall’arrivo.
  • Assicurazione con massimale di almeno 50.000$.
  • PCR test negativo entro 72 ore dalla partenza per il Laos.
  • PCR test all’arrivo e quarantena di 48 ore presso il proprio albergo.
  • Nella prima fase del progetto si potrà viaggiare nelle Green Travel Zones ossia Vientiane, la provincia di Luang Prabang ed il distretto di Vang Vieng. Saranno riaperti anche i cosiddetti Green Travel Trails nelle provincie di Champasack, Khammouane, Oudomxay, Xayaboury, and Xieng Khouang.
  • La differenza tra Green Travel Zones e Green Travel Trails è la percentuale di vaccinati (più o meno del 70% della popolazione).
  • I turisti internazionali potranno entrare in Laos solo dal Wattay International Airport di Vientiane e dal ponte dell’amicizia Lao-Thai a Vientiane.
  • Alcuni confini terrestri sono riaperti ma non utilizzabili dai viaggiatori stranieri per l’ingresso in Laos.
  • Una seconda fase del progetto è prevista tra il 1° aprile ed il 30 giugno, è prevista la riapertura di altre località, tra cui Savannakhet. In tutto saranno previste tre diverse fasi di riaperture.

Viaggio in Vietnam: le regole per entrare

  • Dal 15 marzo è stata reintrodotta per i cittadini di 13 nazioni tra cui l’Italia la possibilità di restare in Vietnam per 15 giorni senza visto.
  • È stato ripristinato il sito per richiedere l’e-visa.
  • Viene richiesto un test PCR fatto al massimo 72 ore prima dell’ingresso nel paese oppure un test antigene, non fai da te, fatto al massimo 24 ore prima dell’ingresso.
  • Bisogna fare una dichiarazione del proprio stato di salute e scarica l’app PC-COVID.
  • Se non è stato fatto un test prima della partenza sarà fatto entro 24 ore dall’arrivo in Vietnam.
  • La misura della quarantena è stata eliminata.
  • Ogni viaggiatore deve monitorare il suo stato di salute per dieci giorni dall’ingresso in Vietnam.

Tutte queste regole sono aggiornate al 22 marzo 2022. Terremo la pagina aggiornata in base ai cambiamenti che questi paesi decideranno gradualmente di mettere in atto.

Share